Archivio mensile:novembre 2008

LA LUCCA DEI GRANDI NUMERI

manifestoluccacomics08Ecco. Si. Direi che una comune nella Lucca di quest’anno sono i grandi numeri. E se ne parla dappertutto tra le altre cose.

Io c’ero sabato e domenica, quindi non mi sono beccato i litri di acqua che sono scesi giovedì e venerdì, ma mi è stato detto che si temeva il peggio per Lucca Comics&Games 08. Mi è stato detto che si rischiava il crollo visto il tempo e la scarsa affluenza nei primi due giorni di manifestazioni.

E invece la svolta. Sabato e domenica un afflusso record. Soprattutto sabato, Lucca era letteralmente impallata di gente. Per le vie della città non ci si muoveva, o se ci si muoveva lo si faceva a passo di pinguino (dondolando lateralmente e avanzando di mezzo centimetro alla volta). 58’000 biglietti staccati. Sono tre anni che vado regolarmente a Lucca. E non ho mai visto tanta gente in vita mia.

La Lucca dei numeri anche per MADADH vol. II. La tiratura stampata per la manifestazione è andata quasi tutta esaurita. Non mi sbilancio su numeri precisi, preferisco lasciarlo fare a Tommy che aveva il conto preciso, ma vi basti saapere che Madadh a questa Lucca 08 è andato molto molto bene. Quindi un ringraziamento speciale e con il cuore in mano a tutti coloro che hanno acquistato il primo e il secondo volume di Madadh. GRAZIE A TUTTI!!!

Ora piccola chiusura polemica. Se questa è stata la Lucca dei grandi numeri forse, a mio avviso, per quello che ho potuto vedere (tra una dedica e l’altra agli stand), è stata però la Lucca dai pochi contenuti. Conferenze sparite (come quella del maestro Sergio Toppi), poco e male segnalate. Stessa cosa vale per le mostre. Forse la dispersività della Lucca Comics&Games in giro per la città, quest’anno si è fatta vedere più degli anni scorsi, e forse proprio a causa dei grandi numeri che sono stati fatti. Anche il mercato credo che abbia avuto il rovescio della medaglia per quanto riguarda la congestione nel padiglione editori: con la guardia civile lucchese che gestiva gli ingressi e le uscite delle persone per evitare il collasso strutturale, non credo (parer mio) che l’acquisto agli stand sia stato molto agevole. Io in primis ho avuto accesso al padiglione editori solo perchè disegnavo allo stand CUT-UP, ma non sono riuscito purtroppo ad avventurarmi in quel fiume di persone che congestionava i corridoi e ahimè non sono riuscito ad acquistare nulla di quello che volevo acquistare. Altra considerazione in forma di domanda che lascerò in sospeso per esser commentata: ma siamo davvero sicuri che la grossa affluenza registrata sia da attribuire all’interesse per il fumetto? O forse sarà il classico folklore che accompagna la manifestazione del ponte di ognissanti ad aver avuto un effetto calamita più forte degli altri anni?

In ogni caso, da grandi poteri derivano grandi responsabilità, diceva un certo zio Ben al nipote Peter. Da ora in poi per Lucca Comics&Games si avranno grosse aspettative credo, e spero davvero che l’organizzazione sia in grado di tenere testa alla Lucca dei grandi numeri… Perchè è stata una figata!

RITORNATO…

… ma aspetto di organizzare le idee poi il resoconto di questa Lucca ’08.